CORSO D’ITALIANO PER STRANIERI

Locandina

IL 31 MAGGIO INIZIA IL CORSO D’ITALIANO PER STRANIERI ALLE ORE 9:00, PRESSO LA CHIESA DELLA PIETA’ A LAMEZIA TERME. CON ROSAMARIA LIMARDI E #JACURSODAVIVEREIMPARARE

DISCOVERJACURSO@GMAIL.COM E 3492634353.

Gli Stati Generali del Turismo e #jacursodavivereimparare

La Regione Calabria chiama a raccolta tutto il mondo del turismo, dagli operatori alle istituzioni, in una tre giorni di confronto, ascolto e proposta: giovedì 31 marzo, venerdì 1 e sabato 2 aprile partono gli Stati Generali “Turismi in Calabria”.
“Si partirà dall’analisi delle criticità e dei punti di debolezza, condividere contenuti, metodi, strategie ed azioni da mettere in campo sin dalle prossime settimane e mesi per fare della Calabria Straordinaria una destinazione turistica, ricercata ed attrattiva in tutto il mondo, fruibile da target diversi ed in tutti i mesi dell’anno” […] “per la prima volta si avvia un processo corale, partecipativo ed inclusivo di questa natura e che porterà alla costruzione dal basso del Piano regionale di Sviluppo Turistico Sostenibile (PRSTS) 2022-2026”.
“Istituzioni, associazioni di categoria, imprenditori, operatori economici, associazioni. Tutti sono chiamati a contribuire a questa grande sfida di prospettiva di sviluppo turistico. Promuovere la conoscenza reciproca di esperienze e territori, sia ad alto potenziale di sviluppo, sia di quelle già più mature. Redigere un documento conclusivo, punto di partenza per comprendere, posizionare e sviluppare la destinazione turistica Calabria a livello nazionale e internazionale. Accrescere la competitività del sistema turistico della Calabria e incrementare l’attrattività dell’offerta turistica. Innovare, specializzare, integrare e diversificare l’offerta e sviluppare un marketing efficace. Costruire una governance efficiente per lo sviluppo complessivo del turismo in tutta la regione. Sono, questi, gli obiettivi specifici della tre giorni promossa dal Dipartimento regionale turismo e che sarà ospitata nella Villa Ventura, al civico 28 di Via della Libertà a Falerna (CZ)”. https://www.statigeneralicalabria.it/

Summer School Turismo Sostenibile Luglio 2022- Conflenti

How you will spend the summer of 2022?

Why not experience an unforgettable summer in Calábria, Italy by joining the Lusófona THInC 2022 Tourism Summer School?

Lusófona University in collaboration with transformative tourism DMC, ‘Jacurso da Vivere e Imparare’, and the participation of selected academics from the University of Calabria, are organising the Lusófona THInC 2022 Tourism Summer School, an in-person, 6-day Summer School in Conflenti, Calabria, Italy, 3-10th July, 2022. The concept of transformative tourism refers to tourists who are socially and environmentally conscious and who employ tourism as a means of reinventing (transforming) themselves and promoting sustainable practices that have a positive impact on local communities. The purpose of this summer school is to interactively teach participants via theoretical workshops and participating in real-life transformative tourism initiatives in Conflenti village, about the great potential of tourism contributing to local development in a small area context.

The instructors will be tourism lecturers and researchers from Lusófona University (Portugal), the University of Coventry (UK) and the University of Calabria (Italy).

The village of Conflenti is located in the province of Catanzaro in the Calabria region of southern Italy, where the currents of the two seas, the Ionian and Tyrrhenian, meet, making it cool in the summer. Calabria is a region rich in history, spread over a territory that has born witness to several centuries of different dominations. This has meant a multitude of artistic influences and the discovery of several archaeological finds. Its cultural heritage dates from prehistoric times, with the “Grotto of Romito”, left by the ancient Greeks, the park “Scolacium” created by the ancient Romans, and the baths of Acconia left by the Byzantines with the Basilica of Stilo, the various medieval settlements, and the Kingdom of the Two Sicilies. Some of the tourist attractions close to Conflenti are the wineries Statti, the production of liquorice in Rossano and a silkworm farm that produce fine silk yarn in Cortale. Free from any contamination with modernity, Conflenti village seems like it is frozen in time. With its historic center full of ancient stone buildings and with its people who are the custodians of an oral memory full of ancestral knowledge, Conflenti silently and impatiently awaits you to discover its secrets during the Lusófona THInC 2022 Tourism Summer School!

Participants will be guided by international experts in a series of theory and practical learning experiences, held over 6 days. These theoretical-practical classes will be complemented by two study visits, one to Tropea, Coastal Tourism in the borgo piu d’Italia Small Towns, to research Coastal Tourism in Small Towns and one to Crotone where the association #IoResto, acknowledged by the UNWTO’s platform ‘Tourism4SDGs’, will welcome and guide the participants in the visit to the coastal city. During the study visits, students will conduct research on the summer school topics of transformative tourism that contributes to local development in a small city context.

Participants have the possibility to join the ‘Conversation Club’, 1-hour daily conversational Italian class.

The Lusófona THInC 2022 Tourism Summer School will take place from 3rd to 10th of July, 2022.

 

Don’ t miss this opportunity!

  1. Develop greater attention to the interaction between tourists, the tourism industry and host communities, to foster true respect for cultural diversity, and a willingness to adapt to habits and ways different from their own.
  2. Become aware of their role as consumers of the travel product, the role of culture and connection to place in the quality of the offer and the how tourism can contribute to local development in villages and rural areas.
  3. Learn how to minimize the damage caused by the socio-cultural and environmental impact produced by tourist flows.
  4. Respect and encourage the rights of local communities to decide on tourism in their territory, and with them to establish continuous relationships of solidarity cooperation.
  5. Learn about the concepts of web-marketing and new technologies for sustainable tourism in a small village context.
  6. Increase inter-cultural connections and create international networks whilst improving language skills.

WHO should apply?

The summer school is aimed at tourism professionals, undergraduate and masters students who are looking to improve their tourism knowledge, by immersing themselves in an experiential-learning journey within a real-life of community-driven transformative tourism project and working alongside academic experts to connect theory to practice. This summer school is a great opportunity for professionals and students that want to advance their knowledge in tourism, add to their current skill set, and acquire tools that will benefit them in the workplace.

What does the course include?

  • Outward and return transfer from local airport to the accommodation (at specified times)
  • 6 days course
  • 3 learning tours
  • 6 Nights Accommodation
  • Activities and workshops with the local population and social activities
  • 4 sessions of Italian Conversation Club

http://turismo.ulusofona.pt/investigacao/tourism-applied-research-summer-school/?fbclid=IwAR0I9VzxidUT2szSzrAjPOTcBNOZ6ulzZ8-VH08H24Hkz3VNYJhjZvoMqXM

Important dates

  • Apply by:                                                      10th April, 2022
  • Acceptance letters:                                    6th May, 2022
  • Registration/Payment in full:                   22nd May, 2022

How to apply: Students should apply for the Lusófona THInC 2022 Tourism Summer School by sending a short motivation letter to fiona.bakas@ulusofona.pt (maximum 500 words), listing their prior tourism knowledge and interests and indicating their level of English (B2 required). You will then be sent an email of acceptance, after which you will be required to officially register and pay for the summer school in order to participate.

SubjectHours
Tourism and SDG                                                  (Fabio Carbone, PhD)2
Slow Tourism                                                         (Fabio Carbone, PhD)2
Small Cities and Community Tourism          (Mafalda Patuleia, PhD)2
Economics of sustainable tourism                            (Arturo Salermo)2
Roots Tourism                                                          (Sonia Ferrari, PhD)2
Creative Tourism                                                       (Fiona Bakas, PhD)2
Cultural mapping                                                         (Fiona BakasPhD)2
Digital marketing for sustainable destinations        (Arturo Salermo)2
Total:16

Nuove Opportunità per il #turismosostenibile e #jacursodavivereimparare

Il periodo storico nel quale stiamo vivendo, necessita di una classe dirigente sveglia, che grazie alle proprie capacità e competenze, riesca a rispondere in maniera rapida a tutte le esigenze della popolazione. Mi riferisco, in particolare, alle grandi opportunità offerte dalla comunità europea, e da tutte quelle realtà che intorno ad essa gravitano.  Accordi da sviluppare, partenariati locali e internazionali da stipulare, bandi a cui partecipare. Attraverso, una vasta conoscenza della materia, delle lingue e della progettazione e programmazione europea.

Una partecipazione politica attiva, basata sulle potenzialità di risorse umane formate e specializzate in questi ambiti, sono, oggi più che mai un’urgenza imminente! Perché, non c’è niente di male nello svolgere un’attività culturale e turistica, alla quale ruotino intorno operatori specializzati che possano percepire un reddito. A questo riguardo, vorrei condividere con voi alcuni punti del PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA nel quale si evincono questi temi appena trattati.

Una linea d’intervento sarà dedicata a sostenere lo sviluppo turistico/culturale nelle aree rurali e periferiche. Gli investimenti consentiranno la valorizzazione del grande patrimonio di storia, arte, cultura e tradizioni presenti nei piccoli centri italiani e nelle zone rurali, sostenendo il recupero del patrimonio culturale, l’attivazione di iniziative imprenditoriali/commerciali (ad esempio nuove modalità ricettive), rivitalizzando il tessuto socio-economico dei luoghi (ad esempio favorendo la rivitalizzazione di mestieri tradizionali, quali l’artigianato), contrastando lo spopolamento dei territori e favorendo la conservazione del paesaggio e delle tradizioni.

A fronte del sovraffollamento che ha spesso caratterizzato le attrazioni turistiche nelle principali città d’arte, tanti piccoli centri storici italiani (“Borghi”) offrono enorme potenziale per un turismo sostenibile alternativo, grazie al patrimonio culturale, la storia, le arti e le tradizioni che li caratterizzano.

Gli interventi in questo ambito si attueranno attraverso il “Piano Nazionale Borghi”, un programma di sostegno allo sviluppo economico/sociale delle zone svantaggiate basato sulla rigenerazione culturale dei piccoli centri e sul rilancio turistico. Le azioni si articolano su progetti locali integrati a base culturale. In primo luogo, saranno attivati interventi volti al recupero del patrimonio storico, alla riqualificazione degli spazi pubblici aperti (es. eliminando le barriere architettoniche, migliorando l’arredo urbano), alla creazione di piccoli servizi culturali anche a fini turistici. In secondo luogo, sarà favorita la creazione e promozione di nuovi itinerari (es., itinerari tematici, percorsi storici) e visite guidate. In ultimo saranno introdotti sostegni finanziari per le attività culturali, creative, turistiche, commerciali, agroalimentari e artigianali, volti a rilanciare le economie locali valorizzando i prodotti, i saperi e le tecniche del territorio.

Il degrado di aree pubbliche, parchi e giardini, la mancanza di luoghi per la vita sociale dei giovani, la precarietà dei servizi pubblici, aggravati dalla chiusura di numerose attività commerciali colpite dalla crisi, rende necessario e urgente intervenire per la realizzazione di luoghi per l’espressione di una socialità inclusiva.

Sezione Speciale Turismo del Fondo Centrale di Garanzia (358 milioni) per facilitare l’accesso al credito per gli imprenditori che gestiscono un’impresa esistente o per i giovani che intendono avviare una propria attività.

Nel Pnrr trova anche finanziamento il progetto “Il turismo delle radici: un investimento per il rilancio dell’Italia post Covid-19″, che mira alla promozione dei circuiti turistici meno noti, rivolgendosi a un bacino di circa 60/80 milioni di italiani o italo-discendenti all’estero”. Dunque, “il turismo di ritorno, concentrandosi sui piccoli borghi italiani, può contribuire a rivitalizzare l’economia locale, favorire l’occupazione giovanile, recuperare le abitazioni storiche, dando vita ad un turismo che sia anche ecosostenibile. Si tratta di un progetto che si realizzerà in stretta collaborazione con gli enti locali e, in particolare, con le Regioni”.

 

Si parla di #jacursodavivereimparare all’UNICAL

Turismo esperienziale in Calabria: un sistema possibile?
19-20 ottobre 2021 – Università della Calabria

Aula 2 della Scuola Superiore di Scienze delle Amministrazioni Pubbliche (SSSAP)

Candidatura Amministrative Comunali 2021 #jacursodavivereimparare

Mi è stato chiesto di spiegare il perché della mia candidatura, riflettendo con attenzione sulla mia vita attuale e sul mio modo di essere la risposta è semplice… credo fortemente nelle potenzialità del mio territorio e della mia gente. Sono calabrese, di Jacurso ed è qui che voglio realizzare i miei sogni!!! Crescere i miei figli e costruire insieme a tutti voi un grande futuro per loro. Da più di otto anni ho ideato un progetto di turismo sostenibile, grazie al quale ho potuto verificare la grandezza della nostra terra! Ospiti da tutto il mondo hanno apprezzato la nostra cultura, il nostro vivere quotidiano e la nostra unicità. Programmando e progettando, con particolare interesse, indirizzando le risorse verso un principale obbiettivo, si è realizzata una vera e propria destinazione turistica. Ebbene sì, Jacurso in questi anni ha dimostrato di essere il luogo ideale dove trascorrere le vacanze. Il progetto Jacurso da Vivere e Imparare si è esteso ed ha, grazie alla collaborazione di tutti i cittadini del paese, costruito un sistema integrato di offerta turistica. Nel nostro programma ai punti turismo-ambiente e cultura, la nostra proposta è quella di intensificare quest’ultima, attraverso la programmazione di eventi, convegni, mostre, escursioni, fiere, residenze artistiche, laboratori educativi artigianali (per conservare la nostra memoria). Attività tutte, finalizzate alla creazione di posti di lavoro, tramite l’innesco di un’economia circolare e sostenibile. Determinata a fronteggiare lo spopolamento e la rivitalizzazione del Borgo. Grazie a questo magico strumento che è il turismo… una prospettiva entusiasmante che rigenera la gente attraverso la gente!!! L’industria culturale è la maggiore fonte di guadagno di tutti i paesi lungimiranti che progettano e che offrendo i più svariati servizi riescono a garantire il sostentamento dei propri cittadini. Con l’augurio che possiate accogliere, a pieno, il mio pensiero e le nostre proposte vi lascio i miei più affettuosi saluti.

Rosamaria Limardi

Jacurso, 16.09.2021