Corso di Propedeutica alla Musica per Bambini

Jacurso da Vivere e Imparare organizza insieme al chitarrista Daniele Fabio (http://www.danielefabio.com/devel/bio/) il Corso di Propedeutica alla Musica per bambini. Giovedì 18 ottobre, presso l’Oratorio della Parrocchia di San Giovanni Battista a Sant’Eufemia (Viale delle Nazioni 121), alle ore 18:00, ci sarà il primo incontro conoscitivo per formare i gruppi (3-5 anni). Info e dettagli 3492634353, discoverjacurso@gmail.com.

Che cos’è la Propedeutica Musicale: si tratta di un’esperienza formativa e al tempo stesso anche orientativa allo studio di uno strumento musicale. Ha lo scopo di far conoscere ai bambini la Musica e avvicinarli in modo graduale verso questa forma di arte, utilizzando attività di gioco, di ascolto, e di produzione musicale. MUSICA: un gioco da imparare; il gioco più bello del mondo!

A chi è rivolto? E’ rivolto a bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni. Ma perché cominciare a tre anni? Perché si ritiene sia la fase più ricettiva per lo sviluppo dell’orecchio musicale nella vita di un individuo. A questa età, infatti, i bambini imparano in modo istintivo attraverso l’imitazione e riescono a memorizzare molto facilmente melodie, canzoni e varie situazioni musicali; si deduce quindi come sia importante educare all’ascolto e familiarizzare con “il pianeta suoni” fin dalla più tenera età.

By #jacursodavivereimparare

La soddisfazione più grande… #jacursodavivereimparare

Monica Caliò ha recensito Jacurso da Vivere e Imparare — 5 stella 23 luglio · 
Ho prenotato un appartamento di Rosa Maria per mio padre che dopo moltissimi anni è tornato a far visita al suo paese natale.. Ero un po’ preoccupata perché viaggiava da solo, ma appena ho sentito Rosa Maria mi sono subito tranquillizzata. Quasi come una parente che lo aspettava a braccia aperte ..Rosa Maria l ha aspettato alla stazione e portato direttamente a casa non prima di avergli fatto fare una visita del paese e presentato alcune persone.. Non si può neanche parlare di semplice servizio al cliente, qui si tratta di una persona straordinaria nell’animo che ama la sua terra e il suo lavoro.. Che dire..infinitamente grazie per l’esempio che ci hai dato con la tua cortesia.. Ho voglia di venire a Jacurso anch’io adesso 🙂
Linda Totino ha recensito Jacurso da Vivere e Imparare — 5 stella 29 giugno · 
My husband & I were very interested in visiting Jacurso because it is the birthplace of his father. Fortunately, I found this page and Rosamaria who offered comfortable accommodation in the beautiful little mountain village and many suggestions for day trips that we could do ourselves or with local guides. We had such a warm welcome when we arrived in Jacurso and met some of the locals at a musical event that same evening. Rosamaria was always very helpful in giving us useful information for our stay and arranged for our tours which were excellent! This little town is truly a gem as you view both the Ionian and Tyrrhenian Seas; it makes for a convenient base to visit so many unique and historical towns with amazing Calabrian cuisine and friendly people. We also took time to enjoy beaches on both coasts. It was such a wonderful vacation and I highly recommend Jacurso da Vivere e Imparare if you want to enjoy an authentic Calabrian experience. Mark & Linda Totino ~ from Canada
Paolo Ciliberto ha recensito Jacurso da Vivere e Imparare — 5 stella 26 giugno · 
Jacurso da vivere e imparare è una bellissima iniziativa, mi ha permesso di visitare, dopo molto tempo, il paese natale dei miei genitori, paese a cui sono e sarò sempre molto affezionato! Il paese è cambiato, ovviamente, ma è sempre bellissimo, e grazie alla sua posizione geografica, permette di visitare tantissimi luoghi con pochi spostamenti

I BASILIANI: PROTAGONISTI DI UN PASSATO COMUNE by #jacursodavivereimparare

I Monaci Basiliani in Calabria-Itinerari storici da riscoprire

Per questi mistici che cercavano luoghi solitari e lontani dalle tentazioni umane, i verdi deserti della Calabria furono quanto di meglio potessero aspettarsi dopo le lunghe peregrinazioni da una costa all’altra del Mediterraneo. Le migrazioni maggiori si ebbero intorno al VII sec. d.C. In cinque secoli la regione si popola di anacoreti, di monaci in ogni angolo sperduto del suo territorio. Tra dirupi scoscesi e grovigli arborei nascono laure, eremi, cenobi e monasteri. Non è solo la culla della cultura bizantina e dell’ascetismo orientale, ma è anche ricchezza inesauribile di natura incontaminata e primitiva. E’ altresì la culla della prima industrializzazione meridionale (archeologia industriale). I paesi che racchiudono l’arte, la storia, la cultura e la natura della nostra “Isola Bizantina” sono: Caulonia, Stilo, Pazzano, Bivongi, ecc. Ma anche i nostri piccoli centri di Curinga, Maida e Jacurso ne portano le testimonianze. Nel periodo delle lotte iconoclaste numerosi monaci greco-ortodossi, in fuga dai loro centri d’origine, giunsero sull’attuale territorio reggino dove trovarono rifugio nelle numerose grotte che i versanti montani offrivano. Il loro modello di vita venne seguito da numerosi giovani del territorio che si dedicarono alla vita monastica e che vengono definiti monaci italo-greci. L’ideale supremo dei monaci era l'”hesychìa”, la contemplazione nella tranquillità e nel silenzio. Vivevano dedicandosi alla contemplazione, pregando e lavorando; la loro alimentazione consisteva in bacche e verdure crude, si immergevano nelle fredde acque di fiumi e torrenti, si dedicavano allo studio dei testi sacri, operavano miracoli. Gli elementi caratterizzanti la loro vita quotidiana (contemplazione, preghiera, solitudine, lavoro) sono i punti cardine della Regola di San Basilio. Uno stile di vita, facilmente riproducibile, oggigiorno in Calabria… by #jacursodavivereimparare

Visite Guidate… by #jacursodavivereimparare

Con partenza da #jacursodavivereimparare…

TOUR 1 _ Centro Storico di Maida, Durata 2 ore, percorso di circa 2 km a piedi. € 10.00 a persona gruppo max 5 persone.
TOUR 2 _ Eremo di Sant’Elia, Platano Gigante, Terme Romane. Un breve percorso a piedi di circa 700 m per visitare il Platano gigante, albero tra i più grandi d’Europa per poi visitare le bellissime terme Romane di Acconia. Durata di circa 3 ore, € 15.00 a persona gruppo max 4 persone.
TOUR 3 _ Percorso Trekking Monte Tiriolo, Giudecca, domus Romana. Il percorso comprende la visita al museo e alla Domus Romana (non inclusi nella tariffa), si estende per circa 8 km difficoltà esperti, non in ombra. Attrezzatura richiesta scarpe da trekking e paletto. Durata circa 6 ore, € 60.00 tot. gruppo max 4 persone.
TOUR 4 _ Percorso Trekking SILA NATIONAL PARK. Il percorso comprende la visita naturalistica immersi nel parco. Percorso Trekking difficoltà Media. Il percorso mira a far vedere i posti più inesplorati del Parco Nazionale della Sila seguendo i sentieri del CAI. Attrezzatura richiesta scarpe da trekking e paletto,zaino, 2 lt di acqua e colazione a sacco. Durata circa 9 ore, € 150.00 tot. gruppo max 4 persone.

Disponibili altri percorsi su richiesta.
In caso di necessità di un interprete 20,00 €
La visita guidata non comprende assicurazione
Info e contatti  +393492634353

Stagione estiva 2018 con #jacursodavivereimparare

L’estate è alle porte, le temperature qui da noi in Calabria segnano i 25°, sulle nostre spiagge s’intravedono i primi turisti. Ed anche nelle nostre città, ma la loro presenza si avverte soprattutto nei piccoli borghi i quali s’affacciano sul mare, ormai meta affermata di viaggiatori e visitatori. Jacurso rappresenta uno di questi luoghi, quindi diventa una delle tappe, da non perdere, inserite all’interno del tour della Calabria. Luogo ideale dove assaporare la tranquillità del ritmo di vita tradizionale. Il paesino si caratterizza per la sua fresca posizione, nella quale si incontrano le correnti dei due mari. Libero da ogni contaminazione con la modernità, si presenta come uno scenario congelato nel tempo. Con il suo centro storico ricco di antiche costruzioni in pietra e con la sua gente depositaria di una memoria orale piena di conoscenze ancestrali. Venire a Jacurso significa approcciarsi con valori fondamentali quali l’autenticità e la sostenibilità: offrendo all’ospite un’esperienza di soggiorno unica nel suo genere, vivendo a stretto contatto con la comunità, partecipando attivamente alla vita locale attraverso laboratori, partecipazione ad attività agricole tipiche del territorio. Jacurso aspetta silenzioso e impaziente l’arrivo dei suoi ospiti…

Pernottamento all’interno delle nostre casette nell’area comunale. Come ad esempio nella Casa Relax, con tariffe da 25 € a notte a persona (colazione inclusa). Oppure nella Casetta in pietra a 20€ a notte a persona.

Organizzato dal progetto di turismo sostenibile “Jacurso da Vivere e Imparare”, progetto che tende alla rivitalizzazione della comunità attraverso la partecipazione attiva, degli ospiti, alla vita quotidiana del borgo.

Facebook: https://www.facebook.com/pg/jacursodavivereimparare/services/?ref=page_internal.

E-mail: discoverjacurso@gmail.com.

Instagram: @jacursodavivereimparare.

Telefono: 34926353.

DANIELE FABIO OSPITE DEL PROGETTO DI TURISMO SOSTENIBILE #JACURSODAVIVEREIMPARARE

Per inaugurare l’inizio della stagione estiva 2018, il progetto di turismo sostenibile Jacurso
da Vivere e Imparare ospiterà nelle sale dell’Ex Municipio, in via Nazionale, l’artista Daniele Fabio.
Inizia il suo percorso musicale studiando chitarra e composizione Jazz sotto la guida del
maestro Lutte Berg, svolgendo parallelamente fin da subito un’attività concertistica nell’ambito
jazz, rock, blues, in club specializzati, anfiteatri e piazze calabresi. Entra in contatto con il mondo
della musica classica studiando liuto rinascimentale e barocco presso il conservatorio di musica di
Cosenza sotto la guida del maestro Ugo Di Giovanni, collaborando con diverse orchestre barocche
come continuista, svolgendo con esse un’attività concertistica in tutta Italia e vincendo diversi
concorsi internazionali del settore. Parallelamente approfondisce lo studio della musica etnica, della
voce, composizione e arrangiamento approcciandosi allo studio di strumenti come l’oud arabo, il
bouzuki irlandese, le percussioni, la chitarra-arpa, l’ocarina e il flauto dolce, mandolino, ecc.
Nel 2017 la sua prima produzione discografica da solista, come chitarrista compositore, dal
nome “ Mondi Interni “ per l’etichetta Movimento Classical, con distribuzione Brilliant . Al quale
collaborano Giulio Tampalini, Roberto Noferini, Andrea Nocerino e Teresa Musacchio, con
direzione artistica di Raffaele Cacciola. Comincia il tour di presentazione del disco con diverse
collaborazioni importanti, e in prestigiose location.
Il disco MONDI INTERNI è il diario di bordo in musica, di un viaggio introspettivo
all’interno della psiche, degli istinti e delle emozioni e dei misteri dell’essere umano. Partendo dalla
parte più atavica di quest’ultimo, che conserva il collegamento con la terra e le sue leggi, si passa
dal regno delle emozioni, “che ci muovono, ci guidano a volte in direzioni irrazionali, arrivando
alla complessità della nostra mente per spingerci anche oltre fino al mondo onirico”, afferma
l’artista.
Accoglieremo, in questo modo, turisti stranieri provenienti dal Canada, in visita a Jacurso
per ritrovare le proprie origini. Ospiteremo visitatori da tutta la Calabria e viaggiatori di passaggio
in questa nostra favolosa zona. Allora, vi aspettiamo tutti venerdì 11 maggio alle ore 19:00, ingresso
libero, presso le sale dell’Ex Municipio, in via Nazionale a Jacurso…

Daniele Fabio a #jacursodavivereimparare per presentare il nuovo disco

Con l’arrivo della bella stagione, ci vien voglia di viaggiare, ascoltare musica, passare del tempo all’aperto e di assaporare affondo l’essenza della vita… saranno proprio questi i fattori a combinarsi venerdì 11 maggio a #jacursodavivereimparare. Le sale dell’ Ex Municipio, in via Nazionale, faranno da scenario ai nuovi viaggiatori, intorno alle 19:00 le splendide musiche di Daniele Fabio le riempiranno di armonia!!! Vi aspettiamo, l’ingresso è gratuito, ed all’interno troverete un ricco aperitivo…  

Con #jacursodavivereimparare ti portiamo alla Cicerata

Ogni anno, il 2 Aprile a Maida si festeggia San Francesco di Paola. La sera della vigilia della festa viene portata la statua di San Francesco dalla chiesa di Santa Maria Cattolica alla chiesetta del convento attraverso una processione e una fiaccolata. Quando la statua arriva al convento si fa una veglia fino al mattino, intanto i cuochi preparano la pasta e ceci facendola cuocere tutta la notte. La mattina del 2 aprile, dopo la Santa Messa, il parroco benedice la pasta e poi i cuochi iniziano a distribuirla. Presa la pasta il popolo mangia nelle campagne vicine al convento oppure torna a casa, la sera poi la statua viene riportata a Santa Maria Cattolica. Particolarmente suggestiva e ricca di emozioni è la sagra della “Cicerata”, che si svolge ogni 2 Aprile nel porticato del Convento di San Francesco di Paola, alla quale partecipa l’intera popolazione e molti cittadini dei paesi vicini. Secondo la tradizione fu proprio San Francesco di Paola a dare il via a questo appuntamento. Si dice, infatti che, prima di lasciare Maida, il Santo Calabrese convocò i suoi fratelli per preparare pasta e ceci per l’intera popolazione. Da allora ogni anno si rinnova la tradizione. 

PROPOSTA DI UN VIAGGIO UNICO by #jacursodavivereimparare

L’ESSENZA DELL’ITALIANO”

_PROPOSTA DI UN VIAGGIO UNICO_

  1. Un viaggio in Italia rappresenta l’ingresso assicurato in una dimensione unica caratterizzata dal ritmo del “dolce far niente”.

  2. L’immersione in questa particolare realtà determina una condizione di apertura, fisica e mentale, verso “l’altro”.

  3. L’altro, rappresentato dell’italiano, lascia trasfigurare attraverso i paesaggi, la storia, la gastronomia e l’arte la sua essenza.

  4. Essenza che lo straniero attento, riscontra nelle infinite conversazioni, nelle meravigliose capacità oratorie, nelle lunghe passeggiate e nella vita di piazza che contraddistinguono il dolce far niente del bel paese.

  5. Atteggiamento proprio alla cultura italiana che si identifica grazie ad un approccio alla vita creativo e distensivo, calato all’interno di un clima mite e ad un fertile territorio.

By #jacursodavivereimparare