Pronti per la vostra prossima vacanza?!? #jacursodavivereimparare

Casa relax immersa nel verde

Situata nell’istmo calabrese, la sua parte più stretta, dalla quale si possono apprezzare i due mari (Ionio e Tirreno) è una casa adatta a chi vuole rilassarsi e staccare dalla routine della città. Una vecchia struttura del 1920, recentemente ristrutturata, con due camere da letto, due bagni, soggiorno e cucina abitabile, ampio giardino, posto auto, garage.

La casa si trova in un piccolo borgo antico a 20 minuti dall’aeroporto internazionale di Lamezia Terme, dalla stazione ferroviaria in provincia di Catanzaro. Jacurso, il paesino, è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici ed è fornito di tutti i servizi necessari e utili per sostenere la qualità del soggiorno. Inoltre, gli ospiti potranno degustare un ottimo gelato e una delle migliori pizze della zona. Si avrà, durante il soggiorno, la possibilità di fare lunghe passeggiate nella natura, un bagno al fiume, assistere a laboratori di antiche tradizioni, visite guidate all’interno di aziende agricole, prendere lezioni di italiano e passare del tempo con la comunità locale.

Info e contatti: +393492634353

discoverjacurso@gmail.com

Un viaggio nelle 5 Provincie con #jacursodavivereimparare

_LA CALABRIA E LE BELLEZZE DELLE SUE CINQUE PROVINCE_

  1. COSENZA: Cosenza è identificata anche come Atene della Calabria per via del suo passato culturale; l’Accademia Cosentina, ad esempio, è la seconda del Regno di Napoli e una delle primissime accademie fondate in Europa. Ancora oggi resta una città in cui arte e cultura affondano bene le proprie radici, non a caso nel mese di ottobre del 2008 è stata riconosciuta come Città d’arte dalla Regione Calabria con una delibera volta ad evidenziare il patrimonio storico-artistico della città. Il Duomo di Cosenza dal 12 ottobre del 2011 è ufficialmente inserito nell’elenco dei beni patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, in quanto “patrimonio testimone di una cultura e di pace”.

Mare: sull’Ionio… Rocca Imperiale bagnata dalle acque del mare Jonio per 7 km di spiaggia alternata da scogli, ciottoli e fine sabbia dorata verso il confine Lucano la marina di Rocca Imperiale, distante appena 4 km dal centro storico, si pone come meta privilegiata per la balneazione, beneficiando di strutture balneari d’ogni tipo. Roseto Capospulico costituisce un centro turistico veramente suggestivo con castello a picco sul mare. Trebisacce nel 2015 si aggiudica la Bandiera Blu delle Spiagge, l’autorevole riconoscimento europeo assegnato dalla FEE. Cariati la bellezza del paesaggio circostante, la limpidezza del mare (Bandiera Blu 2009, 2010, 2011, 2012), la bontà dei prodotti tipici e la vicinanza con la Sila lo rendono un centro turistico apprezzato dalle migliaia di persone che ogni anno si riversano su questo scorcio di Ionio.

…e sul Tirreno, Praia a Mare le sue spiagge sono caratterizzate da sabbia scura finissima alternata a ciottolato. La bellissima isola di Dino, a sud del paese, di fronte Capo dell’Arena, è una meta da non perdere. L’imponente sperone di roccia è famoso per la presenza di suggestive grotte come la grotta Azzurra, del Leone, del Frontone, delle Sarde, del Monaco e delle Cascate. Diamante, nota perla del Tirreno, è soprannominata città del cedro, del peperoncino e dei murales. La sua spiaggia dalle variegate combinazioni di sabbia e di colore, nonché il mare cristallino ed i fondali sempre diversi ne fanno una delle mete turistiche privilegiate della Calabria. Inoltre, possiede una delle due uniche isole della Calabria, l’isola di Cirella, un piccolo isolotto dalla forma suggestiva e dalla flora selvaggia con splendidi fondali. Fiumefreddo Bruzio, luogo turistico di grande pregio inserito dal novembre 2005 nel prestigioso club dei Borghi più belli d’Italia, rappresenta una delle meraviglie storiche paesaggistiche e culturali della provincia cosentina. È inoltre una rinomata località balneare con le sue meravigliose spiagge.  Amantea è una città turistica ed uno dei centri commercialmente e socialmente più animati del Tirreno cosentino, sede di numerose istituzioni culturali che ne fanno anche un centro-perno dell’intera area circostante.

Monti: Tra le vette del Dolcedorme e di Cozzo del Pellegrino e gli orizzonti che si disegnano sulle acque del Tirreno e dello Jonio, lungo il massiccio montuoso calabro-lucano del Pollino e dell’Orsomarso, la Natura e l’Uomo intrecciano millenari rapporti che il Parco Nazionale del Pollino, istituito nel 1993, conserva e tutela sotto il suo emblema, il pino loricato. Il Parco Nazionale della Sila è composto da un altopiano dell’Italia meridionale, situato nella zona centro-settentrionale della regione , che si estende per 150.000 ettari attraverso le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro. Si divide (da nord a sud) in Sila Greca, Sila Grande e Sila Piccola.

Città/Paesi: Mormanno risulta essere una salubre e frequentata località di montagna, da cui sono facilmente raggiungibili il monte Velatro (1107m), il monte Cerviero (1441m) ed il monte Palanuda (1631m) oltre alle cime più alte del Pollino e del Pellegrino. Cassano all’Ionio si trova Il Parco archeologico di Sibari, si tratta del sito di una delle più ricche e importanti città greche della Magna Grecia. I reperti degli scavi sono conservati nel Museo archeologico nazionale della Sibaritide.
Gli insediamenti protostorici sono testimoniati da alcuni siti della zona, come Castiglione di Paludi, dove esistono i resti di una necropoli dell’Età del Ferro, databile al IX-VIII secolo a.C.
Altomonte fa parte del club de “I borghi più belli d’Italia”. Giace sopra un promontorio a circa 455 metri sul livello del mare. Il suo territorio fertilissimo è parte in pianura, bagnato dai fiumi Esaro, Grondi e Fiumicello e parte in collina da cui si gode aria stupenda e un vasto panorama.

La montagna dirimpetto al mare, la macchia mediterranea incorniciata da distese infinite di alberi d’ulivo

Quali sono gli elementi d’identità di Jacurso

Una piccola comunità composta da 600 abitanti, i residenti, per non parlare dei migranti che da lontano tengono stretto il legame con il paese. La forte identità di Jacurso e della sua gente è basata sull’elemento chiave quello di condurre una vita tradizionale. Fatta di cose semplici, tutte rigorosamente fatte in casa. Uno stile di vita che garantisce l’auto sussistenza.

Come ci si arriva?

In macchina è il modo più comodo, ma la bicicletta, l’autostop o i mezzi pubblici sono consigliati perché rispecchiano il nostro ideale di turismo responsabile.

Cosa cerca il viaggiatore che viene a Jacurso?

La tranquillità che si gode nel piccolo borgo lontano dal tram tram quotidiano delle città. Un contatto diretto con il tempo che scorre lento e così si ha l’impressione di vivere più intensamente.

Jacurso percepito come:

un luogo poco conosciuto (da trovare, da scoprire o riscoprire) in una dimensione legata al passato (tradizioni) ma con uno sguardo al futuro.

con un elemento di attrazione: la sua gente caratterizzata dalla semplicità che contraddistingue l’essenza calabrese.

e immerso in una natura tipica della zona (la montagna dirimpetto al mare, la macchia mediterranea incorniciata da distese infinite di alberi d’ulivo).

Insieme a queste caratteristiche fisiche Jacurso deve “mostrare” una serie di “doti” relazionali/emozionali.

Jacurso deve quindi voler dire:

– autenticità (artigianato locale, costumi, comunità, know-how)

– genuinità (patrimonio enogastronomico autoctono, cibo tradizionale, sapori veri da ri-scoprire e know -how)

– tradizioni (il folklore e le feste religiose e contadine).

– relazioni/scambio (interazioni e relazioni dirette tra le persone e i turisti)

Tutto quello insomma che si può riassumere nelle capacità relazionali autentiche della comunità che vive a Jacurso e nei tempi di vita più lenti e meno frenetici.

Quali sono le principali motivazioni che spingono un turista a visitare Jacurso?  

1) scoperta di posti nuovi o poco conosciuti
2) tranquillità e serenità dei luoghi
3) genuinità del cibo
4) convivialità e socievolezza degli abitanti del posto
5) appagamento dei sensi.

6) Un evento (le feste religiose e le attività della vita contadina: la vendemmia, la campagna olearia, uccisione del maiale, ecc.)

7) Altro (un week end di primavera al sole).

#jacursodavivereimparare

#jacursodavivereimparare un caso di studio

La tesi di laurea in Economia Aziendale, dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, della studentessa Roberta Saraceno, avente il titolo “La valorizzazione dei Beni paesaggistici e culturali per lo sviluppo territoriale: il caso Borgo di Cortale“.  Ha dedicato un paragrafo al nostro progetto di Turismo Sostenibile #jacursodavivereimparare, facendolo diventare un caso di studio per supportare e sostenere l’idea avanzata nella tesi. Ringraziamo dunque Roberta per aver proposto il nostro modello come un possibile esempio da esportare, per valorizzare i piccoli borghi calabresi.

Stagione estiva 2018 con #jacursodavivereimparare

L’estate è alle porte, le temperature qui da noi in Calabria segnano i 25°, sulle nostre spiagge s’intravedono i primi turisti. Ed anche nelle nostre città, ma la loro presenza si avverte soprattutto nei piccoli borghi i quali s’affacciano sul mare, ormai meta affermata di viaggiatori e visitatori. Jacurso rappresenta uno di questi luoghi, quindi diventa una delle tappe, da non perdere, inserite all’interno del tour della Calabria. Luogo ideale dove assaporare la tranquillità del ritmo di vita tradizionale. Il paesino si caratterizza per la sua fresca posizione, nella quale si incontrano le correnti dei due mari. Libero da ogni contaminazione con la modernità, si presenta come uno scenario congelato nel tempo. Con il suo centro storico ricco di antiche costruzioni in pietra e con la sua gente depositaria di una memoria orale piena di conoscenze ancestrali. Venire a Jacurso significa approcciarsi con valori fondamentali quali l’autenticità e la sostenibilità: offrendo all’ospite un’esperienza di soggiorno unica nel suo genere, vivendo a stretto contatto con la comunità, partecipando attivamente alla vita locale attraverso laboratori, partecipazione ad attività agricole tipiche del territorio. Jacurso aspetta silenzioso e impaziente l’arrivo dei suoi ospiti…

Pernottamento all’interno delle nostre casette nell’area comunale. Come ad esempio nella Casa Relax, con tariffe da 25 € a notte a persona (colazione inclusa). Oppure nella Casetta in pietra a 20€ a notte a persona.

Organizzato dal progetto di turismo sostenibile “Jacurso da Vivere e Imparare”, progetto che tende alla rivitalizzazione della comunità attraverso la partecipazione attiva, degli ospiti, alla vita quotidiana del borgo.

Facebook: https://www.facebook.com/pg/jacursodavivereimparare/services/?ref=page_internal.

E-mail: discoverjacurso@gmail.com.

Instagram: @jacursodavivereimparare.

Telefono: 34926353.

PROPOSTA DI UN VIAGGIO UNICO by #jacursodavivereimparare

L’ESSENZA DELL’ITALIANO”

_PROPOSTA DI UN VIAGGIO UNICO_

  1. Un viaggio in Italia rappresenta l’ingresso assicurato in una dimensione unica caratterizzata dal ritmo del “dolce far niente”.

  2. L’immersione in questa particolare realtà determina una condizione di apertura, fisica e mentale, verso “l’altro”.

  3. L’altro, rappresentato dell’italiano, lascia trasfigurare attraverso i paesaggi, la storia, la gastronomia e l’arte la sua essenza.

  4. Essenza che lo straniero attento, riscontra nelle infinite conversazioni, nelle meravigliose capacità oratorie, nelle lunghe passeggiate e nella vita di piazza che contraddistinguono il dolce far niente del bel paese.

  5. Atteggiamento proprio alla cultura italiana che si identifica grazie ad un approccio alla vita creativo e distensivo, calato all’interno di un clima mite e ad un fertile territorio.

By #jacursodavivereimparare

#jacursodavivereimparare “Un graziosa casetta a Jacurso”

Inserita all’interno del progetto di turismo sostenibile #jacursodavivereimparare, offriamo questa graziosa ed accogliente casetta. Recentemente ristrutturata e già completamente abitabile. Per viverci, oppure per un investimento o semplicemente per una vacanza… non esitate a contattarci 3492634353.

Quello che facciamo a #jacursodavivereimparare

Da Novembre 2013 nel piccolo paese di Jacurso, in provincia di Catanzaro, è partito il nostro progetto di turismo sostenibile #jacursodavivereimparare. In questi 4 anni abbiamo avuto modo di verificare che il turismo sostenibile è il mezzo più adatto a rivitalizzare la vita della comunità. Sulla base di un piccolo circuito di case vacanze, con l’appoggio di tutti gli abitanti, abbiamo accolto un centinaio di viaggiatori. Delle più svariate nazionalità, sono venuti direttamente a Jacurso. Per trascorrere insieme a noi, non una semplice vacanza, ma un periodo di calma e tranquillità. Lontano dalla loro routine quotidiana e vicino alla gente del posto… vi lasciamo qui un concetto molto importante che sostiene la nostra idea!!!

In occasione della giornata mondiale del turismo

Tratto da: http://tg24.sky.it/ambiente/2017/09/26/giornata-mondiale-del-turismo.html
L’obiettivo del turismo sostenibile, come si legge anche sul portale delle Nazioni Unite, dovrebbe essere quello di combattere la povertà, proteggere l’ambiente e migliorare la qualità della vita dei soggetti coinvolti. Il turismo può contribuire alle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: quella economica, quella sociale e quella ambientale, creando posti di lavoro e opportunità commerciali.

Resoconto di un’estate…

A Jacurso quest’estate abbiamo ricevuto la visita di tanti viaggiatori provenienti da molte parti del mondo… e noi come di consuetudine abbiamo dimostrato il meglio del meglio. Tra accoglienza eccellente, accompagnata da un forte senso d’ospitalità e una grandiosa enogastronomia che sempre ci contraddistingue!!! Vi aspettiamo presto… perché a Jacurso si viene tutto l’anno.

Offerta speciale: estate a Jacurso!!!

Le case vacanze a Jacurso aspettano solo te… se prenoti entro il 15 luglio avrai il 10% di sconto sul totale del soggiorno!!!